Ugo De Vivo è il nuovo sindaco d’Isernia. Al ballottaggio l’avvocato isernino ha battuto il candidato del centrodestra, Rosa Iorio, con oltre 1700 voti in più. Questo il dato che emerge dallo scrutinio definitivo delle 22 sezioni del comune capoluogo. Al ballottaggio dunque, De Vivo vince. Facendo un passo indietro però, al primo turno, era stato il centrodestra di Iorio a battere la colazione del centrosinistra. Una maggioranza importante che in consiglio comunale potrà fare la differenza e che, se si vuole, potrà “dettare le regole del gioco”. Nelle more, tutti a casa. Stando poi alle prime dichiarazioni del Governatore Michele Iorio, fratello della candidata Rosa, sembrerebbe delinearsi una possibilità, una via d’uscita per governare Isernia, magari grazie ad un maggioranza bipartisan. Segnali distensivi che però mal si conciliano con chi, nella sinistra pentra, vede nel responso dell urne, l’inizio della fine della “family molisana”. Insomma “anatra zoppa” acclarata, sindaco di centrosinistra e consiglio di centrodestra. Fin qui il dato a cui si dovrà affiancare un serio “esame di coscienza” per comprendere cosa non ha funzionato nella colazione della Iorio. Chi non conosce la reale situazione politica molisana, potrà affiancare il dato isernino a quanto accaduto a livello nazionale dove il Pdl ha perso ovunque, in verità le questioni sono tante e complicate, ma questa è un’altra storia.

Comments are closed.

Post Navigation